Solidea Vini Pantelleria

L’isola

L’isola di Pantelleria, al centro del Canale di Sicilia, è, dopo Malta, la più grande delle isole che circondano la Sicilia.

Posta nel cuore del Mediterraneo, a 110 km dalla Sicilia e a 70 dalla Tunisia, l’isola fu sin dall’antichità terra di conquista per molti popoli.

La “perla nera” del mediterraneo (così chiamata perché di origine vulcanica) si estende per circa 83 km e si presenta con una singolare conformazione a crateri, culminante nell’antica cavità vulcanica della Montagna Grande (836 metri).

Stagliata sull’intenso blu del mare, la montagna è interamente ricoperta di boschi sempre verdi composti in gran parte da pino marittimo (in dialetto zappinu) e da pino d’Aleppo (in dialetto pantesco deda). Scendendo a valle si trova la tipica macchia mediterranea ricca di arbusti: tipici del luogo sono l’erica, detta scappucino, il cisto e il fico d’india.

In primavera la macchia pantesca si arricchisce del giallo delle ginestre, del rosso del “corallo di terra” e dei colori delle bouganvillee.

Clicca sulla foto per aprile la gallery

Attorniata da altri 24 coni craterici, detti cuddie, la Montagna Grande domina tutta l’isola. Caratteristico di questo paesaggio, a circa 6 km dal centro, è il Bagno dell’Acqua, detto anche Specchio di Venere un laghetto costiero all’interno di un cratere spento, alimentato da calde correnti sotterranee. Paesaggio naturale e paesaggio urbano si fondono in perfetta armonia tra l’azzurro intenso del mare e il verde dei profumatissimi e coloratissimi arbusti.
I dammusi, abitazioni tipiche di Pantelleria, sono cubi dalle spesse pareti in pietra lavica e ricoperti da cupole sinuose ed orientaleggianti che servono a raccogliere l’acqua piovana e a mantenere una temperatura gradevole all’interno.

Il periplo dell’isola, in barca o via terra, offre spettacolari vedute.

Dalla cima della Montagna Grande, nelle giornate di perfetta visibilità, si possono scorgere le coste africane e quelle della Sicilia. Lungo i 50 km di costa si aprono, invece, deliziose e pacifiche calette dalle acque cristalline ricche di pesci e grotte accessibili solo dal mare.

Gran parte del territorio è poi ricoperto da vigneti, da cui si ricava il rinomato Passito di Pantelleria. E ancora uliveti e cappereti.

Pantelleria è famosa, infatti, per la sua produzione di capperi dall’aroma intenso e penetrante.

Azienda Agricola Solidea, di Giacomo D’Ancona | Contrada Kaddiuggia 91017 – Pantelleria (TP) R.E.A. TP n.138683 , Codice Fiscale e P. IVA 01999970815
© Copyright.it 2014